Mercoledi 28 giugno 2017 04:04

«Cancelli all’ingresso della Galleria Umberto I», la proposta dei Verdi contro le baby gang

17 febbraio 2017



NAPOLI - Quella che per un po' è suonato come un deterrente alle baby gang, ora sembra concretizzarsi con l'avvio di una petizione a favore della messa in opera dei cancelli all'ingresso della Galleria Umberto I di Napoli.

A renderlo noto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli che su Facebook ha lanciato la proposta: «Abbiamo deciso di avviare una petizione, tra i residenti e i commercianti della Galleria Umberto, ma anche tra tutti i napoletani per chiedere l’installazione di cancelli come quelli della Galleria Sordi di Roma. Anche questa notte, come accade ormai sempre - ha aggiunto - ci sono state le solite partite di pallone trasformate in occasioni per danneggiare vetrine, saracinesche, pavimenti e tutto quanto è a portata delle pallonate sferrate con violenza da ragazzi, ma anche da bambini, lasciati irresponsabilmente da soli nel cuore della notte».

«E’ assurdo - continua - che ragazzini, ma anche bambini di 7 o 8 anni, siano lasciati di notte per strada e, per questo, chiediamo l’intervento dei servizi sociali e del Tribunale dei minorenni per avviare l’iter necessario all’allontanamento da famiglie che, come pare evidente, non sono in grado di educarli e di badare a loro».

«La decisione di togliere i figli agli spacciatori del Pallonetto deve essere solo la prima di una lunga serie perché non dobbiamo far crescere i bambini in un ambiente che gli insegna solo la cultura della violenza», ha concluso il consigliere sebbene la sua idea vada in contrasto con quanto dichiarato da Raffaele Cantone, presidente dell'Anac, agli studenti del liceo Genovesi nel corso di un incontro.

Articoli correlati

Droga confezionata dai bambini a Napoli, sei minorenni allontanate dalle famiglie
Cantone agli studenti del Genevosi: «Levare i figli ai boss è il fallimento dello Stato»
© Riproduzione riservata