Martedi 21 novembre 2017 01:42

Falsificava l’orario di entrata a lavoro, licenziato ad Acerra vigile urbano furbetto

17 marzo 2017



ACERRA (NA) - E' stato licenziato per effetto del decreto Madia che stabilisce che i dipendenti pubblici che timbrano e poi si assentano dal posto di lavoro saranno sospesi entro 48 ore ed entro 30 giorni licenziati, al termine del procedimento disciplinare.

Destinatario del provvedimento un vigile urbano di 64 anni di Acerra, in provincia di Napoli, che a seguito di una segnalazione all’ufficio provvedimenti disciplinari da parte di alcuni colleghi, è stato accusato di aver attestato la propria presenza al lavoro, e di aver effettuato anche del lavoro straordinario nella stessa giornata, falsificando l’orario di entrata in servizio, facendosi firmare il foglio d’entrata da un altro dipendente, sostenendo che il badge non aveva funzionato.

L'uomo, una volta scoperto è stato prima sospeso insieme ad un altro casco bianco accusato di aver acconsentito alla richiesta di accertare il diverso orario di lavoro. Per quest’ultimo, però, il procedimento disciplinare è stato archiviato, mentre per il vigile urbano furbetto è scattato il licenziamento così come previsto dal decreto Madia.

© Riproduzione riservata