Mercoledi 20 settembre 2017 00:37

Napoli, aggressione omofoba a Scampia: 36enne picchiato dalla babygang
Recrudescenza omofoba a Napoli dove, in pochi giorni, si sono verificate due diverse aggressioni, avvenute nell'indifferenza generale di chi ha assistito

17 marzo 2017



NAPOLI - Un'aggressione a danno di un omosessuale si è consumata a Scampia. L'uomo, 36 anni, stava camminando mano nella mano con il compagno quando due minorenni, di 14 e 17 anni, hanno iniziato a deriderlo, prima di colpirlo con un bastone. Non contenti gli hanno lanciato contro anche una bottiglia di vetro. Il 36enne ha subìto una ferita alla testa ma non è grave. L'episodio di omofobia che ha fatto subito scattare le indagini degli agenti del commissariato di Scampia. I due minorenni sono stati denunciati alla Procura della Repubblica dei Minorenni.

Già era accaduto a Quarto

Si tratta della seconda aggressione di matrice omofoba che si consuma, in pochi giorni, tra Napoli e provincia. Sabato scorso un giovane omosessuale è stato vittima di insulti a bordo di un treno della Circumflegrea mentre rientrava a casa a Quarto. Nell'indifferenza generale un gruppetto di persone lo ha ingiuriato. Quando il giovane è disceso dal treno, gli insulti sono continuati anche in strada. Inutili le richieste di aiuto del ragazzo ai commercianti. La vittima ha denunciato l'episodio ai carabinieri che stanno vagliando le immagini della videosorveglianza della stazione.

© Riproduzione riservata