Inaugurazione con maxi multa per il primo negozio cinese inaugurato a Chiaia




NAPOLI - Ammonta a circa settemila euro il totale delle sanzioni comminate al primo negozio cinese aperto a Chiaia, inaugurato proprio questa mattina - non senza polemiche da parte di residenti e commercianti - e trovato non in regola in seguito a un blitz della Polizia Municipale. Nello specifico gli agenti, in seguito a un sopralluogo, hanno appurato che parte della merce in vendita non riportava l'obbligatoria descrizione in lingua italiana. Inoltre alcuni degli articoli recavano il marchio China Export, la cui sigla è praticamente identica a quella obbligatoria della Conformità Europea: in questo caso è scattata anche la denuncia penale per marchio contraffatto. Un ultimo verbale, infine, è stato stilato a causa dell'assenza di alcune licenze: il titolare dell'esercizio dovrà portarle in visione entro la prossima settimana, pena la chiusura. Insomma, un primo giorno di lavoro davvero da incubo.