Giovedi 23 novembre 2017 17:42

Speranza di vita per un bambino americano malato, da Napoli arrivano le staminali




NAPOLI - Una speranza è quella forza misteriosa che ci permette di stringere i denti fino all'ultimo, che ci ricorda di essere vivi. Una speranza è quella che in questo momento sta viaggiando da Napoli agli Usa e alimenta i cuori dei genitori di un bambino statunitense affetto da adrenoleucodistrofia, una grave malattia genetica che colpisce soprattutto in età infantile, sapientemente descritta nel film del 1992, L'olio di Lorenzo, diretto dal regista George Miller.

In sostanza, si tratta di un cordone ombelicale - uno fra i corpi maggiormente utilizzati per l'estrazione di cellule staminali - compatibile con la richiesta avanzata dai medici per salvare il piccolo statunitense. L'organo, donato da una donna campana e rintracciato nella banca del sangue dell'ospedale pediatrico Pausilipon, è stato spedito immediatamente verso gli States ad una temperatura di meno 186 gradi - per garantirne la perfetta conservazione.

La scoperta è stata effettuata grazie ad un sistema di comunicazione efficientissimo, che collega tutte le banche di raccolta di cellule staminali di tutto il mondo e che segnala la presenza di eventuali riserve donate compatibili con i richiedenti.

© Riproduzione riservata