Martedi 12 dicembre 2017 03:45

Napoli, smascherata falsa adozione di un neonato. La coppia aveva ricorso al trucco della finta amante
Con il trucco della finta amante, una coppia di ultraquarantenni a Napoli aveva adottato un neonato in maniera illecita

17 novembre 2016



NAPOLI - L’unità operativa tutela minori della polizia municipale di Napoli, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale partenopeo per i minorenni, ha individuato un falso riconoscimento di un neonato ad opera di una coppia di ultraquarantenni.

A far scattare le indagini da parte degli agenti della tutela minori della polizia locale di Napoli, finalizzate ad appurare l'attendibilità della domanda di adozione, una segnalazione alla Procura dei minorenni per l'inaspettato arrivo di un neonato in casa della coppia.

La falsa dichiarazione dell'uomo

Da quanto accertato, il presunto padre aveva dichiarato che il bambino era frutto di una relazione extraconiugale e che sua moglie, avendo perdonato l'infedeltà, aveva accolto il piccolo nella sua famiglia con l'autorizzazione della madre naturale. Per fortuna, in tempi piuttosto brevi, dopo aver escluso la paternità, attraverso il test del Dna, il Tribunale per i minorenni di Napoli ha potuto allontanare il neonato dalla famiglia e ha fatto sì che il piccolo possa essere riadottato in modo regolare.

D'altro canto, come comunicato dalla polizia, si assiste sempre più spesso ad episodi di questo genere che, oltre a rappresentare un raggiro delle pratiche di adozione a discapito del benessere del minore, implicano anche conseguenze penali per falso riconoscimento.

© Riproduzione riservata