Mercoledi 21 febbraio 2018 08:14

Via Marina, rimandata la consegna. I Verdi: «Lavori a rilento, superare gli ostacoli»

18 gennaio 2017



NAPOLI - I lavori di riqualificazione di via Marina, che doveva essere riconsegnata il 17 gennaio, sono ancora in corso. Il prolungarsi della riqualificazione della principale arteria di collegamento del centro di Napoli con il raccordo autostradale sta allarmando il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e i consiglieri comunali Stefano Buono e Marco Gaudini: «Via Marina è una strada fondamentale per la circolazione a Napoli e quindi serve un impegno straordinario da parte di tutte le parti in causa per superare gli ostacoli che stanno rallentando i lavori, rinviando ulteriormente la riapertura e la fine dei lavori che, è bene ricordarlo, aspettavamo da anni e sono particolarmente impegnativi perché non s’è trattato di qualche intervento di ordinaria amministrazione, ma di una vera trasformazione e riqualificazione».

Lo sblocco dei fondi

Il quotidiano Il Mattino aveva anticipato le difficoltà della ditta appaltatrice di trovare le risorse per sopperire ai ritardi del Comune di Napoli, legati ai complessi meccanismi di sblocco dei fondi europei da parte della Regione Campania.

Soluzione all'emergenza

Un turbinio di certificazioni, invio di documentazioni e liquidazione di fatture che si sta ripercuotendo sui nervi dei cittadini napoletani e dell'hinterland. «Sarebbe opportuno magari convocare un incontro tra i rappresentanti delle parti in causa per trovare un accordo che permetta di proseguire velocemente con i lavori, magari ricorrendo a fidejussioni o altri strumenti finanziari per garantire i pagamenti regolari all’impresa che sta portando avanti i lavori. Certo è - continuano i Verdi - che bisognerebbe rivedere le norme che regolano gli appalti nella pubblica amministrazione perché pare davvero anomalo che un’azienda rallenti i lavori perché non arrivano i pagamenti».

 

© Riproduzione riservata