Sabato 23 settembre 2017 07:41

Blitz dei Nas al Cardarelli, indagato un anestesista: sottraeva farmaci dall’ospedale

18 gennaio 2017



NAPOLI - Un medico anestesista dell'ospedale Cardarelli di Napoli è stato raggiunto da avviso di garanzia e la sua abitazione è stata perquisita dai carabinieri del Nas. L'ipotesi di reato, sulla scorta di una denuncia partita dalla direzione generale dello stesso Cardarelli, è relativa a un utilizzo improprio di farmaci e alla presunta sottrazione di sostanze stupefacenti dal complesso operatorio dell'ospedale. Il medico è stato perquisito sul posto di lavoro e successivamente si è proceduto con la perquisizione dell'abitazione privata. In tal modo i militari hanno acquisito alcuni registri di medicinali che erano nella disponibilità del professionista.

La direzione del nosocomio ha preso posizione attraverso un comunicato del direttore generale Ciro Verdoliva. «I sospetti che ci avevano indotto nei giorni scorsi a presentare una formale denuncia in merito a utilizzo improprio e sospetta sottrazione di sostanze stupefacenti – in questo caso la petidina - all’interno del Complesso Operatorio, dalla quale sono partite poi le indagini, si stanno concretizzando con fatti e persone. Il grande lavoro congiunto e tempestivo tra Procura di Napoli e Carabinieri Nas è importante perché dimostra che siamo vigili e che ci sono gli strumenti per approfondire quei comportamenti presumibilmente deviati che mortificano il grande impegno che migliaia di professionisti svolgono ogni giorno a servizio dei pazienti per una sanità migliore».

© Riproduzione riservata