Lunedi 23 ottobre 2017 04:25

De Magistris, appello agli ex Lsu “fate riprendere le lezioni”




NAPOLI - «Pur non essendo materia di competenza dell'amministrazione comunale, ci siamo resi disponibili a rappresentare le istanze dei lavoratori ex Lsu presso le sedi ministeriali preposte, così come ci siamo resi disponibili ad ascoltare le loro ragioni attraverso il vicesindaco Sodano e l'assessore al lavoro Panini. E' infatti grave che il governo scarichi la crisi sulle fasce più deboli di lavoratori. E' però inaccettabile che il diritto alla protesta comprima quello all'istruzione: facciamo dunque appello al buon senso dei lavoratori perchè rivedano le modalità della loro mobilitazione, consentendo agli alunni delle diverse scuole di Napoli e provincia di riprendere la loro regolare attività, in attesa che si proceda anche alla formazione del nuovo governo per l'apertura di un confronto. Per questo abbiamo chiesto al prefetto la convocazione, ad horas, di un tavolo, perchè sia resa possibile, immediatamente, la ripresa delle regolari attività didattiche». E' quanto dichiarato dal sindaco Luigi De Magistris a seguito delle manifestazioni dei lavoratori dell'ex Lsu che da ieri mattina sono sul piede di guerra occupando diverse scuole dell'area Napoli nord. Lo stato di agitazione rientra nell'ambito della vertenza promossa contro i tagli al monte ore e al conseguente ridimensionamento degli stipendi degli addetti alle pulizie degli istituti scolastici. Da ieri, infatti, gli operatori interessati impediscono l'accesso agli studenti negli istituti da loro occupati e minacciano lo stato di agitazione fino al prossimo 28 febbraio. © Riproduzione riservata