Martedi 21 novembre 2017 22:24

Camorrista evade dal carcere di Frosinone, scatta la caccia all’uomo

18 marzo 2017



FROSINONE - Alessandro Menditti, 44 anni, arrestato dalla Squadra Mobile di Caserta per reati associativi e considerato affiliato al clan casertano dei Belforte, è evaso dal carcere di Frosinone. Era recluso nella sezione di alta sicurezza della casa circondariale ciociara. Menditti è scappato dal carcere insieme ad un altro detenuto, un cittadino albanese. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbero scappati via grazie ad un buco praticato nella parete della cella.

Nel sud del Lazio si è già scatenata la caccia all'uomo.  Le forze dell'ordine stanno setacciando le aree vicinali del carcere attraverso una serie di battute. L'evasione di Menditti ha innescato una serie di polemiche. Oggi, come denuncia il segretario generale aggiunto della Fns-Cisl, Massimo Costantino, il carcere di Frosinone risulta sovraffollato «di circa 60 detenuti in più: la capienza è di 506 e invece sono presenti 570 detenuti». Secondo la Fns Cisl «non vi erano sentinelle in servizio».

© Riproduzione riservata