Domenica 20 agosto 2017 21:17

Choc tra i banchi di scuola nel napoletano, botte e urla contro gli alunni: sospese due maestre




GRAGNANO (NA) - Ancora vessazioni sugli alunni da parte di maestre. Maltrattamenti fisici, percosse e strattoni, e psicologici come urla e rimproveri spropositati nei confronti di bambini di una terza elementare, tra i quali uno con disabilità psichica, sono alla base di un'ordinanza di obbligo di dimora per due maestre, di cui una di sostegno, a Gragnano, in provincia di Napoli, emessa dal Tribunale di Torre Annunziata. L'indagine inizia lo scorso febbraio quando i carabinieri di Gragnano avevano messo sotto sorveglianza l'istituto scolastico a seguito di una denuncia da parte di una madre insospettita dal manifestarsi in suo figlio di alcuni  disturbi come quello del sonno e dal fatto che questi non voleva più andare a scuola. Così dall'acquisizione del materiale audio e video e dalla raccolta di testimonianze è stato possibile accertare ciò che ha scosso un'intera comunità: una maestra di ruolo ordinario maltrattava fisicamente con strattoni e spinte e psicologicamente con urla e rimproveri ingiustificati alcuni bambini, mentre l'insegnante di sostegno adottava comportamenti simili nei confronti di una bimba con difficoltà nell'apprendimento. Le due donne sono destinatarie della misura cautelare dell’obbligo di dimora a Gragnano con la prescrizione di non allontanarsi dall’abitazione dalle ore 08:00 alle ore 19:00, emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina, per il reato di maltrattamenti contro familiari o conviventi e, nella fattispecie, contro alcuni alunni, uno dei quali con disabilità psichica. © Riproduzione riservata