Cantone ricorda don Peppe Diana «camorra non è più sinonimo di malaffare»




CASAL DI PRINCIPE (CE) - «Il termine Casalesi non è più sinonimo di malaffare». Lo ha detto il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, arrivando a Casal di Principe dove nel pomeriggio riunirà per la prima volta lontano da Roma il Consiglio dell'Autority. «È una giornata di festa - ha detto Cantone arrivando al primo di una serie di appuntamenti all'insegna della legalità ed in ricordo delle vittime di mafia in programma oggi a Casal di Principe - siamo qui per ricordare don Peppe Diana e per dare giusto merito a tutti gli abitanti di Casale onesti e perbene che si stanno affrancando da un marchio che non corrisponde alla realtà». Cantone dopo il convegno in corso all'Itc Guido Carli renderà omaggio alla tomba di don Diana per ricordare assieme al sacerdote ucciso dalla Camorra tutte le vittime innocenti della criminalità organizzata. Nel pomeriggio, con inizio alle ore 15:00 la prevista riunione del Consiglio dell'Anac. © Riproduzione riservata