Venerdi 24 novembre 2017 12:25

Qualiano, arriva il racket degli ucraini: tre arresti
Tre cittadini ucraini sono stati arrestati dai carabinieri a Marcianise in quanto responsabili di un tentativo di estorsione a danno di un connazionale

19 aprile 2017



NAPOLI - I carabinieri di Marcianise, su disposizione del gip del Tribunale di Napoli Nord, hanno arrestato tre cittadini ucraini, accusati di tentata estorsione nei confronti di un connazionale titolare di un locale a Qualiano. Gli arrestati si sarebbero presentati all'imprenditore intimandogli di "mettersi a posto" per "lavorare in maniera tranquilla". Uno dei fermati era rimasto coinvolto, lo scorso novembre,  in un'altra indagine relativa al commercio illecito di sostanze anabolizzanti in palestre di Marcianise e comuni limitrofi.

L'imprenditore, dinanzi alla richiesta estorsiva, ha denunciato il tutto alle forze dell'ordine, permettendo agli investigatori di confermare gli elementi già raccolti a carico dei tre indagati. I tre ucraini non avevano ancora indicato la somma da pagare al ristoratore quando sono stati arrestati e portati in carcere. Determinanti per arrivare ai fermi  le indagini già avviate dai carabinieri di Marcianise e della stazione di Gricignano d'Aversa, coordinate dalla Procura di Napoli Nord.

© Riproduzione riservata