Martedi 19 settembre 2017 20:54

Sparatoria Secondigliano, l’addio al vigile eroe Bruner. Il parroco «E’ una tragedia della solitudine»




NAPOLI - Si sono celebrati con leggero anticipo i funerali di Francesco Bruner, il vigile urbano morto nel tentativo di fermare la follia omicida di Giulio Morolo. Gremita la chiesa di Sant'Antonio a Secondigliano da parte di caschi bianchi, amici e parenti del vigile ma tanti anche i cittadini e i residenti ancora sotto choc per quanto accaduto in via detta Napoli dove la furia omicida dell'infermiere killer si è scatenata uccidendo dal balcone, il fratello, la cognata e un passante in sella al suo scooter. «Questa è una tragedia della solitudine», ha così esordito il parroco che ha celebrato le esequie. Durante la messa il comandante della polizia municipale Ciro Esposito ha recitato la preghiera del Corpo. Lunghissimo il silenzio nel quale si sono raccolti nel dolore i presenti e altrettanto lungo è stato l'applauso che ha fatto seguito al momento di raccoglimento. Presenti anche il prefetto Maria Gerarda Pantalone e il sindaco Luigi de Magistris. © Riproduzione riservata