Martedi 25 luglio 2017 04:46

Napoli, turisti aggrediti in corso Umberto: preso rapinatore 33enne, caccia al complice

19 maggio 2017



NAPOLI - Brutta avventura per una coppia di turisti tedeschi in vacanza a Napoli, aggredita a scopo di rapina da un uomo in pieno centro storico. Il fatto si è verificato in corso Umberto, poco dopo le 17: è stato lì che il malvivente è entrato in azione e, fingendo di voler strappare la macchina fotografica dal collo del turista di 66 anni, si è avventato sul polso per strappargli un orologio Bulgari dal valore di circa 13.000 euro.

Il brutale pestaggio

Il turista ha accennato una reazione, ma è stato picchiato e scaraventato a terra. Il rapinatore, una volta impossessatosi del prezioso, è quindi fuggito via a bordo di un ciclomotore guidato da un complice, che attendeva proprio di fronte a loro, all'incrocio tra il Rettifilo con la via san Candida.

L'indagine-lampo

Le due vittime sono state ascoltate dalla polizia e sono riuscite a fornire una dettagliata descrizione del giovane alla guida del ciclomotore, in quanto fermo sul mezzo proprio di fronte a loro, mentre il complice portava a termine lo scippo. Si tratta di un 33enne napoletano, rintracciato poco dopo nei pressi di Porta Capuana e identificato nonostante si fosse disfatto di motorino e t-shirt. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale, mentre i militari sono al lavoro per tentare di risalire all'uomo che ha materialmente strappato l'orologio dal polso del turista.

© Riproduzione riservata