Giovedi 19 ottobre 2017 02:10

San Gennaro ha compiuto il prodigio, il sangue si è sciolto
Il miracolo di San Gennaro si è rinnovato questa mattina alle ore 10,05. Presente in Duomo anche il candidato premier del M5S Luigi Di Maio

19 settembre 2017



NAPOLI - Alle ore 10,05 di questa mattina si è rinnovato il prodigio del miracolo di San Gennaro. In un Duomo gremito in ogni ordine di posto, il Cardinale Sepe ha estratto l'ampolla della teca, annunciando che il sangue era già sciolto. Immediato il boato in sala. I fedeli hanno accolto con il solito giubilo il rinnovarsi del miracolo. Come da tradizione un membro della Deputazione di San Gennaro ha agitato un fazzoletto bianco per confermare il prodigio. Alla funzione erano presenti, oltre al sindaco di Napoli de Magistris e al presidente della Regione Campania de Luca, il candidato premier del Movimento 5 Stelle Di Maio, il prefetto Pagano e il presidente della Corte Costituzionale Grossi.

San Gennaro rinnova il prodigio dello scioglimento del sangue (Videoinformazioni)

Presente anche Di Maio

Di Maio, protagonista del dibattito politico negli ultimi giorni, ha baciato l'ampolla, svelando ai giornalisti che si è trattata della prima partecipazione alla celebrazione in onore di San Gennaro. Il vicepresidente della Camera non ha voluto commentare la provocazione di Saviano che ha annunciato la sua candidatura alla consultazione online del Movimento per la scelta del premier. Sull'esperienza di oggi Di Maio ha dichiarato: «È la prima volta che vengo in Duomo, è un grande momento legato alla nostra religione e alla fede, sono un fedele e quindi mi faceva piacere esserci, l'ho vissuto prima di tutto come cittadino, poi come istituzione».

© Riproduzione riservata