Martedi 06 dicembre 2016 06:43

Sant’Antonio Abate, sequestrate tre discariche abusive: ospitavano scarti conservieri ed edili
Tre aree sono state sottoposte a sequestro dalla Guardia di Finanza a Sant'Antonio Abate, ospitavano altrettante discariche abusive in cui erano stipati 13mila metri cubi di rifiuti.




NAPOLI - I militari della Guardia di Finanza dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli , in coordinamento con i colleghi della Compagnia di Castellammare di Stabia, assistiti da personale tecnico dell’Arpac di Napoli, hanno sequestrato tre aree, nel comune di Sant’Antonio Abate.

A seguito di una ricognizione aerea effettuata da un velivolo della Sezione Aerea di Napoli, i militari sono entrati in una prima area che, sulla base dei rilievi aerofotografici, riscontrando molteplici di irregolarità; i finanzieri procedevano quindi ad un controllo delle aree circostanti, accertando ulteriori reati.

L’operazione si è conclusa con il sequestro delle aree, di tredici mezzi e di circa 13.000 metri cubi di rifiuti speciali provenienti dall’attività di costruzione e demolizione edile, frammisti a fanghi industriali prodotti dalle aziende agro-alimentari specializzate nella lavorazione dei pomodori e depositati sul nudo terreno, senza alcun accorgimento teso ad evitare la contaminazione del suolo e del sottosuolo.

Nell'operazione sono denunciate a piede libero quattro persone per gestione abusiva di rifiuti speciali ed individuati tre lavoratori completamente a nero. I militari hanno anche acquisito elementi documentali che saranno analizzati per individuare eventuali connessi illeciti di natura fiscale.

© Riproduzione riservata