Mercoledi 19 settembre 2018 21:12

Blitz contro i clan, sequestrate armi da Napoli a Bacoli e Mariglianella
I carabinieri hanno rinvenuto le armi nei sottosella di alcuni motocicli abbandonati, in cespugli e nei pressi di statue votive, come quella di San Pio

20 febbraio 2017

NAPOLI - Perquisizioni in corso da Napoli a Bacoli e Mariglianella da parte dei carabinieri che hanno finora rinvenuto nei sottosella di alcuni motocicli abbandonati, in cespugli e nei pressi di statue votive, come quella di San Pio, armi cariche e pronte all'uso.

In particolare in un cespuglio vicino l'aeroporti di Capodichino, zona di controllo del clan camorristico Vanella-Grassi, i carabinieri di Secondigliano hanno rinvenuto una pistola semiautomatica carica.

A Bacoli, invece, i militari della locale stazione con i colleghi dell'aliquota operativa della compagnia di Pozzuoli hanno trovato una semiautomatica carica nascosta nel sottosella di uno scooter lasciato in disuso in un parcheggio privato.

Infine a Mariglianella i carabinieri di Marigliano e Brusciano durante una perquisizione nel complesso "ex legge 219" hanno scovato e sequestrato una pistola Colt carica, rubata nell'aprile 2012 a Sant'Anastasia. L'arma, carica, è stata trovata vicino alla statua di San Pio. Accanto rinvenuta anche una busta di plastica contenente 10 cartucce per semiautomatica.

Tutte le armi sono state sequestrate e saranno sottoposte agli accertamenti balistici e dattiloscopici.

© Riproduzione riservata