Giovedi 23 novembre 2017 12:09

Arriva il Papa a Napoli: De Magistris consegna chiavi della città e i fedeli sperano nel miracolo di San Gennaro




NAPOLI - Mancano meno di ventiquattr'ore dall'arrivo di Papa Francesco e la città di Napoli è tutta un fermento per la tanto attesa visita di Bergoglio. Il sindaco Luigi De Magistris consegnerà a Papa Francesco le chiavi della città ed una pergamena commemorativa una volta atterrato a Scampia, prima tappa della sua visita pastorale. «E' un evento storico al quale ci stiamo preparando al meglio - ha spiegato De Magistris - La Napoli che vedrà il Papa non sarà diversa da quella di ogni giorno. Attraversandola da Scampia a piazza Plebiscito al Lungomare vedrà la sua potenza di umanità, la sua bellezza, le sue ferite e sofferenze. Mi appello, dunque, alla collaborazione di tutti i cittadini per poter accogliere un grande Papa». All'arrivo di Bergoglio sarà presente anche il governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro «L'arrivo di Papa Francesco è per noi una straordinaria occasione - ha dichiarato - Sono quelle visite eccezionali che mandano  e danno un messaggio universale perchè il messaggio del Santo Padre è universale e assolutamente moderno, e rappresenta una grande testimonianza per i credenti della chiesa di Napoli e per tutti i nostri cittadini. La messa, gli incontri con gli ammalati, con i giovani, con il clero, con le periferie testimoniano che sabato sarà una giornata straordinaria per Napoli e per la Campania. Questa - continua - è una città che vuole cambiare, come più volte ha detto anche il cardinale Sepe. Affrontiamo le difficoltà, ma guardiamo alle prospettive con serietà ed impegno. Le istituzioni ed i cittadini napoletani e campani credono fortemente nel futuro. Sono certo che di questa visita non rimarrà solo un incontro intenso di un giorno, ma sarà impresso nelle menti il messaggio che darà Papa Francesco. Siamo tutti ansiosi di partecipare a questo grande evento, e di poterlo fare bene. Soprattutto di mantenere vivo il ricordo di questa giornata nel nostro impegno quotidiano». Come da programma Papa Francesco una volta atterrato a Scampia farà un giro per le vele, incontrando la vera Scampia e non quella delle etichette, dopodiché in papamobile si sposterà in piazza del Plebiscito, attraversando buna parte della città di Napoli, dove alle 11:00 celebrerà la Santa Messa per 30mila persone. Intorno alla piazza sono stati installati tre maxi schermo così da garantire a tutti i presenti una buona visione della celebrazione religiosa. Seguirà il pranzo al carcere di Poggioreale preparato stesso dai detenuti il cui menù sarà a base di maccheroni al forno e arrosto. Alle 15:00 il Santo Padre si recherà al Duomo per venerare le reliquie di San Gennaro e già i fedeli auspicano che il sangue del Santo si sciolga come testimonianza di buon auspicio anche se non si tratta di una delle tre date tradizionali, ossia il sabato precedente la prima domenica di maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre. In passato raramente è accaduto che il prodigio si verificasse fuori da queste date. Infatti niente liquefazione del sangue per Benedetto XVI e Giovanni Paolo II. Mentre il miracolo si ebbe in occasione della visita di alcuni vescovi ortodossi provenienti da Cipro. Subito dopo l'incontro con 50 ammalati e disabili alla basilica del Gesù Nuovo e poi l'ultimo appuntamento, alle 17:00, alla Rotonda Diaz con i giovani. Per il programma clicca qui. Saranno garantite le corse gratuite degli autobus Anm. A pagamento, invece, funicolari e metropolitana. Qui tutte le informazioni necessarie: Visita Papa Francesco, ecco dove si potrà circolare Napoli blindata per la visita di Papa Francesco. 37 strade off limits e 4 ztl © Riproduzione riservata