Sabato 18 novembre 2017 03:47

Raffiche di mitra contro la stazione dei carabinieri di Secondigliano, 40 colpi esplosi




NAPOLI - Un vero e proprio affronto allo Stato. Un commando composto da quattro persone, stanotte, ha sparato contro la stazione dei carabinieri di Secondigliano. Raffiche di mitra, una vera e propria sventagliata. Alla fine sono stati raccolti oltre quaranta proiettili. Già partite le indagini per risalire alle generalità e ai rapporti criminali di chi ha aperto il fuoco. «Non ci facciamo intimidire. L’azione di questa notte dimostra che la presenza dell’Arma sul territorio è incisiva e che le continue martellanti operazioni danno fortemente fastidio e continueranno in maniera sempre più marcata». Così il generale Antonio De Vita, comandante provinciale dei carabinieri di Napoli, ad Omninapoli. «Con molta probabilità a sparare sono stati ragazzi molto giovani – aggiunge De Vita - , ai quali dico: deponete le armi, la vita non è un videogioco o uno slogan sui social». © Riproduzione riservata