Giovedi 23 novembre 2017 21:33

Targhe bulgare per fuggire al Fisco, imprenditori denunciati




CASERTA - Tre imprenditori sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza di Caserta per una presunta frode al Fisco di circa 7 milioni di euro, realizzata negli ultimi cinque anni attraverso il noleggio di auto di lusso immatricolate all'estero. Secondo la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, gli imprenditori avrebbero costituito società all'estero tramite prestanome, in particolare in Polonia e Repubblica Ceca, cui sarebbero state intestate le auto. Tuttavia la questione del proliferarsi delle targhe bulgare in Campania non è nuova. Da tempo infatti si vedono circolare auto di lusso e scooter scorrazzare per le città con targhe con la fantomatica sigla BG e la bandierina bianca verde e rossa, tipiche della Bulgaria, così da raggirare i tutor, gli autovelox e pagare di meno le assicurazioni. Il business delle auto italiane con targa bulgara è stato già affrontato da Diario Partenopeo tempo fa, clicca qui per leggere l'articolo dove viene spiegato come il sistema delle assicurazioni e delle targhe bulgare si è diffuso in Italia ed in particolare a Napoli. © Riproduzione riservata