Giovedi 23 novembre 2017 02:59

Castel Volturno, irruzione nella villetta della droga: un arrestato
Un nigeriano di 47 anni è stato arrestato dai carabinieri dopo aver aggredito i militari che lo avevano sorpreso a confezionare droga

20 maggio 2017



CASTEL VOLTURNO - Li hanno colti sul fatto, mentre confezionavano cocaina. Un gruppetto di africani è stato sorpreso dai carabinieri in uno stabile abbandonato in via Cavalcanti a Castel Volturno. Un villino come tanti altri, di quelli che da anni giacciono in preda al degrado, facile preda dei pusher che infestano la zona. I militari della locale stazione ci sono arrivati al termine di una attività investigativa durata giorni, fatta di osservazioni e pedinamenti. Quando hanno fatto irruzione nei locali disadorni dello stabile, uno dei presenti li ha aggrediti. I.A.B., 47 anni, nigeriano, ha prima tentato di occultare gli stupefacenti, ingerendoli, poi ha colpito a calci e pugni i carabinieri, favorendo la fuga dei complici.

L'uomo è stato arrestato con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza e violenza nei confronti di un pubblico ufficiale. I suoi complici sono riusciti a dileguarsi con la parte restante degli stupefacenti, facendo perdere le proprie tracce. Dopo aver bloccato l'uomo i carabinieri hanno perquisito lo stabile, rinvenendo 2 grammi di coca, un involucro contenente grammi 35 circa di sostanza da taglio e materiale vario per il confezionamento delle dosi. L'arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

© Riproduzione riservata