Mercoledi 16 agosto 2017 15:20

Ambulanza bloccata in salita Tarsia, uomo muore d’infarto. Aggredito il personale del 118




NAPOLI - Due infermieri ed un medico del 118 questa notte sono stati aggrediti e malmenati dai parenti inferociti di un uomo colpito da infarto. Come riporta l'edizione online de Il Mattino la squadra di emergenza sanitaria stava giungendo in supporto di un'ambulanza non medicalizzata degli incurabili che aveva risposto alla chiamata dei parenti dell'uomo ma che, poi, aveva richiesto una seconda un'unità vista la gravità dell'infartuato. I medici del 118 hanno avuto non poche difficoltà a raggiungere l'abitazione da dove era partita la chiamata a causa del parcheggio selvaggio lungo salita Tarsia costringendo l'autista a manovre in controsenso. Giunti sul posto la situazione era già esasperata e le condizioni dell'uomo, un 51enne, critiche. Constatato il decesso, dalle minacce e gli insulti di parenti e conoscenti, si è passato alle vie di fatto nei confronti della dottoressa che è stata salvata dall'arrivo della pattuglia della polizia che era stata chiamata in precedenza dal personale della prima ambulanza. I parenti hanno minacciato denunce così è stato disposto il sequestro della salma per stabilire se il ritardo dei sanitari abbia inciso sulla morte del 51enne. © Riproduzione riservata