Maxi operazione contro il clan ‘D’Amico’. 300 carabinieri in campo, 90 arresti




NAPOLI - Ponticelli, questa mattina, si è svegliata con le sirene delle auto dei carabinieri. Oltre 300 militari in campo per l'operazione anticamorra più importante degli ultimi mesi. Gli uomini del Comando provinciale di Napoli hanno completamente circondato il rione Conocal, roccaforte del clan 'D'Amico'. 90 persone sono finite in manette. Il gruppo criminale, egemone nella periferia est della città, controlla praticamente tutte le attività illecite della zona. Il clan - secondo gli investigatori - gestisce le piazze di spaccio, il racket delle estorsioni e il commercio delle case popolari. I reati ipotizzati dalla Dda in ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Napoli sono: associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, estorsione, narcotraffico, detenzione e porto abusivo di armi da fuoco. Nel corso delle indagini, sono stati raccolti elementi sul ruolo di vertice svolto dalle donne del clan e, con una serie di attività tecniche, i carabinieri hanno ricostruito i contesti criminali inseriti nella vita quotidiana del rione. © Riproduzione riservata