Lunedi 20 novembre 2017 02:55

Nuovo dramma familiare a Sant’Antimo: uomo spara a moglie e figlio al culmine di una lite




SANT'ANTIMO (NA) - Non sono passate nemmeno 24 ore dall'ultima tragedia familiare, culminato con l'omicidio della giovane donna di 28 anni uccisa dal marito perchè non si rassegnava alla fine del matrimonio, che a Sant'Antimo, in provincia di Napoli, poco dopo le 17:00 un uomo ha sparato a moglie e figlio con un fucile da caccia, al culmine dell'ennesima lite in famiglia.

Il fatto è accaduto in via D'Annunzio. Da quanto accertato l'uomo, da anni su una sedia a rotelle, è stato subito fermato dai carabinieri della compagnia di Giugliano. Fortunatamente sia madre che figlio, rispettivamente di 50 e 24 anni, sono stati feriti in maniera non grave: una alla mano destra, l'altro al braccio destro.

Sembrerebbe che il litigio culminato nella sparatoria sarebbe sorto a seguito di una discussione tra padre e figlio su questioni lavorative. Il 24enne da tempo è disoccupato e la situazione di disagio economico in cui versano avrebbe portato l'uomo a fare fuoco in preda alla disperazione.

© Riproduzione riservata