Venerdi 27 aprile 2018 03:05

Campi di calcio e piscine su suoli demaniali, sequestri nel Salernitano

20 dicembre 2016



(ANSA) - Campi di calcio, da tennis ma anche piscine, maneggi, aziende agricole, parcheggi e parchi giochi: il tutto realizzato senza autorizzazione in aree di demanio idrico. É quanto è stato scoperto nel Salernitano: sequestrate le aree occupate, dodici i responsabili denunciati. Nel corso di controlli effettuati dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, la Sezione Operativa Navale di Salerno, nel periodo ottobre-dicembre 2016 individuò insediamenti edili, lungo l'alveo del fiume Tusciano, che occupavano abusivamente porzioni di demanio idrico. La Procura di Salerno ha delegato lo stesso reparto navale salernitano all'esecuzione di più approfondite indagini che sono state fatte nei comuni di Acerno, Montecorvino Rovella, Olevano sul Tusciano e Battipaglia, al fine di avere, anche attraverso rilievi fotografici, un quadro completo. I successivi controlli hanno accertato che nelle aree di demanio idrico, per un'estensione di 67.000 metri quadrati, erano state realizzate numerose opere edili.