Mercoledi 18 ottobre 2017 18:27

Napoli. Tac guasta al Loreto Mare, donna muore dopo il trasferimento

21 gennaio 2017



NAPOLI - Una donna di 52 anni, affetta da crisi ipertensive, è morta ieri, senza la possibilità di effettuare una Tac. Dopo i primi sintomi di crisi, avvertiti in mattinata, viene con un'ambulanza privata all'ospedale Loreto Mare. Lì, però, la raggelante sorpresa: la Tac non funziona. L'uso del macchinario è necessario per stilare una diagnosi precisa. Serve dunque un nuovo trasferimento, all'ospedale San Giovanni Bosco, alla Doganella. C'è però un secondo problema. Una paziente in quelle condizioni può essere trasferita esclusivamente con una ambulanza rianimativa. E ce ne sono solo due in tutta Napoli. Il mezzo deve arrivare dall'ospedale San Paolo di Fuorigrotta, dall'altra parte della città.

L'attesa è snervante, e dura quasi due ore. I familiari della degente chiedono lumi, domandano come sia possibile che una Tac non funzioni. Il personale dell'ospedale spiega che, nonostante le continue segnalazioni, i disservizi sono all'ordine del giorno. Quando, oramai, è quasi pomeriggio la donna viene trasportata all'ospedale San Giovanni Bosco. Viene sottoposta alla Tac, ma dopo mezzora muore. Poteva essere salvata? Lo diranno gli accertamenti. Resta la rabbia della famiglia, costretta a girovagare per ospedali alla ricerca di un macchinario di uso comune in ambito ospedaliero.

© Riproduzione riservata