Venerdi 26 maggio 2017 00:06

Lotta al contrabbando, sequestri a Napoli e nell’hinterland




NAPOLI - Un nuovo colpo per il Comando regionale della Guardia di Finanza che nella mattinata e nel pomeriggio di oggi ha scoperto una tabaccheria abusiva in Borgo Sant’Antonio, nel centro storico di Napoli, contenente circa 2000 pacchetti di sigarette di contrabbando. La tabaccheria, ricavata in un sottoscala di un palazzo, era ben allestita per la vendita al dettaglio della merce, all'interno infatti sono stati trovati scaffali sui quali erano esposti pacchetti di bionde ordinati per marche. Lo stesso Comando  ha anche scovato un box auto ad Arzano adibito a deposito e nel giro di 48 ore le pattuglie della Gdf hanno sequestrato circa 5 quintali di sigarette, denunciato 106 contrabbandieri, di cui 3 arrestati, nelle aree del napoletano, del casertano e dell’agro nocerino-sarnese. I carichi provengono dall’Est Europa in particolare Ucraina, Moldavia, Bulgaria e Romania, i danni per l’erario dello Stato ammontano ad oltre 4,6 milioni di euro negli ultimi 12 mesi, per non parlare del male causato alla salute dei consumatori di tali sigarette che sono spesso fatte con tabacco, filtri e carte di scarsa qualità ed essendo di contrabbando non vengono sottoposte a nessun tipo di controllo, soprattutto sanitario. © Riproduzione riservata