Sabato 21 ottobre 2017 06:41

Rabbia e tensione ai funerali del panettiere di Casalnuovo




CASALNUOVO DI NAPOLI - Un grande sentimento di rabbia ha pervaso i presenti al funerale di Eduardo De Falco, il panettiere che si è tolto la vita ieri davanti la propria abitazione a Pomigliano D'Arco dopo aver ricevuto una multa di 2mila euro dall'ispettorato del lavoro per aver trovato la moglie nel negozio senza un regolare contratto di lavoro. Durante i funerali tenutosi stamattina presso la chiesa Santissima Maria del Suffragio a Pomigliano attimi di tensione e attacchi alle istituzioni e alle autorità presenti sono stati mossi dalla folla che si è recata per dare l'ultimo saluto al commerciante 43enne. «Tutti devono sapere. Vogliamo fatti e non parole sterili. Scrivetelo che lo hanno ucciso», queste le parole gridate tra le lacrime del suocero del commerciante, Ciro Poli, mentre brandiva alcune centinaia di euro donategli da una anziana pensionata «Ho solo questo, prendili e bada ai tre figli di Eddy». Un gesto che ha scatenato ancor di più il malcontento degli amici, conoscenti e colleghi di Eduardo De Falco che hanno tirato giù le serrande dei propri negozi in segno di lutto, ma soprattutto in segno di protesta contro un sistema che sta mettendo tutti in ginocchio. © Riproduzione riservata