Venerdi 24 novembre 2017 10:11

Abbigliamento contraffatto online, oscurati 381 siti e 17 profili Facebook
L'operazione "Fighting fake online", coordinata dalla Procura di Napoli, ha portato al sequestro di 381 siti e di 17 profili Facebook

21 marzo 2017



NAPOLI - Smantellata un'organizzazione dedita alla vendita online di capi di abbigliamento contraffatti. Dall'alba di questa mattina i militari del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche, in collaborazione con i colleghi del Comando Provinciale di Napoli, stanno eseguendo, in cinque Regioni, 17 decreti di perquisizione emessi dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura. Le Fiamme Gialle hanno già provveduto a oscurare 381 siti internet e 15 profili Facebook. L'indagine, durata un anno, ha permesso ai militari, diretti dal procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli e dal sostituto procuratore Roberta Simeone, di individuare siti e profili riconducibili a 17 persone, residenti in Campania,

L'operazione di oggi ha un carattere storico. Per la prima volta in Italia sono stati rimossi permanentemente dal web siti che, pur avendo suffisso .it, si trovavano all’estero. Ciò rappresenta un vero e proprio salto di qualità poiché, contrariamente a quanto avveniva finora, i siti incriminati sono stati cancellati per sempre da Internet. Precedentemente, invece, venivano soltanto oscurati a livello nazionale, ma restavano, comunque, disponibili online per il resto del mondo. Inoltre, è stata informata anche l’Icann, l'ente internazionale responsabile delle assegnazioni degli indirizzi Ip con sede a Los Angeles, per intraprendere le iniziative di propria competenza. Infine, gli investigatori del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno ottenuto la rivelazione in chiaro del vero indirizzo Ip che molti siti nascondevano intenzionalmente.

© Riproduzione riservata