Giovedi 21 settembre 2017 19:46

Serrata dei negozi a Ponticelli per dire basta alla camorra




NAPOLI - Serrata dei negozi e quartiere al buio è la protesta degli abitanti e degli esercenti di Ponticelli per dire basta alla camorra. Così Sos Impresa Napoli promuove per giovedì prossimo 23 aprile alle ore 19:00 la serrata dei negozi contro l'assenza dello Stato nel quartiere di Ponticelli attanagliato sempre più dalla malavita. «Mentre il governo e la prefettura di Napoli - si legge sui volantini affissi per le strade della zona - studiano misteriosi piani speciali, a Ponticelli si continua a sparare e a diffondere violenza e paura e si continua ad assistere ad un insopportabile moltiplicarsi di reati. Le forze dell'ordine fanno tutto quello che possono con le loro forze e mezzi messi a disposizione, ma sono del tutto insufficienti ad arginare la galoppante delinquenza e lo scorribande criminali in perenne guerra tra loro e che, ormai, coinvolgono la Ponticelli onesta e laboriosa». La manifestazione prevede dunque la chiusura anticipata delle attività commerciali alle 19:00, mentre in piazza Egidio Sandomenico i commercianti bruceranno simbolicamente le chiavi dei propri negozi proprio per dire basta alla camorra che come detto da Anna Ferrara, presidente di Sos Impresa Napoli «non è altro che simbolo di morte e paura. E' tempo - continua - che lo Stato riprenda le redini in questo quartiere e che restituisca ai suoi cittadini e commercianti la serenità che meritano. Non si può continuare ad assistere inermi a quanto sta accadendo. La sicurezza - conclude - e la libertà dalla criminalità è prerogativa essenziale per lo sviluppo e la tranquillità delle famiglie e delle imprese. Ed oggi queste condizioni a Ponticelli non ci sono più». © Riproduzione riservata