Domenica 24 settembre 2017 10:35

Bimba trovata morta in piscina, l’esito dell’autopsia: è stata violentata. Indagato un 21enne




BENEVENTO - Violentata e morta per asfissia da annegamento: è questo lo sconvolgente esito dell'esame autoptico eseguito all'ospedale Rummo sul cadavere della bambina di dieci anni trovata morta domenica sera nella piscina di un ristorante di San Salvatore Telesino, piccolo paese a 35 km dal capoluogo sannita. Accertamenti sono in corso sugli indumenti della bambina, mentre ultime ore i carabinieri hanno ascoltato anche altri bambini di San Salvatore Telesino, per cercare di ricostruire quanto accaduto nel pomeriggio di domenica. Intanto c'è già un sospettato: si tratta di un giovane rumento di 21 anni: secondo quanto si apprende il giovane, interrogato nella notte e poi rilasciato questa mattina intorno alle 4, sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario e violenza sessuale ancor prima che venisse effettuata l'autopsia. L'uomo al momento si trova però ancora in libertà. © Riproduzione riservata