Giovedi 21 settembre 2017 19:48

Flash Mob a Benevento contro l’ordinanza che vieta di giocare a pallone in strada




BENEVENTO - Il vero calcio è quello da strada, popolare, giocato tra ciottoli e asfalto, con porte di fortuna fatte di giubbotti e pietre. Ma c'è chi vuole vietare le partitelle in città. E' il caso dell'amministrazione comunale di Benevento che, con un'ordinanza, ha vietato il gioco del pallone nelle piazze. Una decisione in nome del decoro e della sicurezza che ha fatto storcere il naso a tanti cittadini. Così è nata l'iniziativa del flash mob #Freesupersantos, tenutosi ieri in piazza Santa Sofia da Beneventanamanera. SOLO SEQUESTRI, NIENTE MULTE - «È una iniziativa per evidenziare che fare mille polemiche per dei bambini che giocano è paradossale», fanno sapere gli organizzatori. C'è però da specificare che la polizia municipale di Benevento non ha mai elevato alcuna contravvenzione per partitelle di calcio in strada, limitandosi a sequestrare il pallone. Lo ha confermato a "Il Mattino"  l’ex Comandante dei Vigili Urbani Giuseppe Moschella. Una soluzione di buon senso. Dopotutto non si può multare l'amore per il pallone, specie quello genuino delle partitelle in strada. © Riproduzione riservata