Mercoledi 23 agosto 2017 21:35

Morto per ustioni in un incendio in casa a Caserta, indagata per omicidio la moglie
La donna di origini peruviane di 79 anni, è ora rinchiusa in una Rems (Residenza esecuzione misure di sicurezza) di Roccaromana, in provincia di Caserta




CASERTA - Con l'accusa di aver appiccato il fuoco sul corpo del marito, uccidendolo, è stata rinchiusa presso la Rems (Residenza esecuzione misure di sicurezza) di Roccaromana, in provincia di Caserta, la donna di origini peruviane di 79 anni che lo scorso 10 settembre ha ucciso il coniuge di 75 anni  all'interno della sua abitazione in via San Francesco d'Assisi, a Caserta. La donna, affetta da gravi problemi di salute, è, dunque, indagata per l'omicidio del marito.

A far luce sulla vicenda i carabinieri della compagnia di Caserta, coordinati dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, che hanno eseguito l'ordinanza di applicazione della misura di sicurezza del ricovero in casa di cura e custodia.

All'epoca dei fatti quando i militari dell'Arma arrivarno sul luogo del delitto, l'uomo era riverso sul pavimento della cucina, completamente ustionato, mentre il figlio stava tentando, invano, di spegnere le fiamme davanti agli occhi della madre ferma immobile sull'uscio della porta.

© Riproduzione riservata