Sabato 25 novembre 2017 00:50

Incidente mortale a Castel Volturno, arrestato il responsabile: aveva bruciato l’auto
Preso il responsabile dell'incidente mortale avvenuto lo scorso 14 marzo a Castel Volturno, si tratta di un giovane di 21 anni

22 marzo 2017



NAPOLI - Aveva investito e ucciso un 41enne di nazionalità indiana lungo il tratto urbano della strada Domiziana a Castel Volturno. T.G., 21 anni, è stato rintracciato e arrestato dalla polizia stradale. Dopo l'incidente, avvenuto il 14 marzo, la sua automobile era stata rinvenuta incendiata in uno spiazzo incolto a ridosso di alcune abitazioni a Castel Volturno. Dopo l'investimento mortale, per sviare le indagini, aveva denunciato il furto dell'automobile. La vettura, una Renault Megane Scenic, era priva di revisione e assicurazione obbligatoria.

Il responsabile dell'incidente, accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso, è stato individuato dopo una complessa ricostruzione dei fatti e la visione dei filmati delle telecamere installate nei pressi del luogo dell’investimento. A far luce su quanto avvenuto, un passeggero, amico di infanzia dell’investitore, un giovane di Mondragone con precedenti per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

La vittima dell’incidente, soggiornava in Italia da oltre 15 anni ed orbitava nella zona di Pescopagano dove, grazie anche al suo carattere mite, si guadagnava da vivere effettuando piccoli lavori di giardinaggio nelle abitazioni della zona oppure, durante la stagione estiva, presso lidi balneari del litorale domizio.

© Riproduzione riservata