Sabato 23 settembre 2017 03:57

Choc al Vomero, 27enne violentata e rapinata da due balordi: caccia al terzo complice

22 marzo 2017



NAPOLI - Rapina aggrava e violenza sessuale di gruppo: sono queste le terribili accuse nei confronti di due 33enni, uno di Grumo Nevano e l'altro di Aversa, arrestati dai carabinieri della compagnia Vomero.

La cronaca dell'orrore

Secondo quanto accertato dai militari, i due, in compagnia di un terzo complice, sono partiti dalla stazione di piazza Garibaldi alla ricerca di "prede facili". Battute, senza successo, le zone del lungomare e di Chiaia, hanno quindi raggiunto il quartiere collinare del Vomero, dove hanno individuato la loro vittima, una giovane di 27 anni che stava rientrando a casa dopo essere uscita da lavoro. L'aggressione è scattata nei pressi dell'abitazione della ragazza. La 27enne è stata seguita in auto dai tre poi, al momento opportuno, è stata bloccata, ripetutamente palpeggiata per e infine rapinata di borsa e oggetti di valore.

Caccia ai responsabili

Immediatamente sono partite le indagini da parte di carabinieri che, nelle ore successive al reato, sono riusciti a identificare e ad arrestare il 33enne di Grumo Nevano - individuato, mentre era insieme alla sua compagna, nel quartiere San Ferdinando, dove ha confessato ai militari di essere sotto effetto di crak - mentre l'altro malvivente è stato arrestato ad Aversa. Sono tuttora in corso le indagini per individuare il terzo complice.

© Riproduzione riservata