Sabato 23 settembre 2017 02:16

Arrestati a Napoli tre fratelli imprenditori di Posillipo collegati al clan di camorra. Su fb foto con i calciatori

22 giugno 2017



NAPOLI - Il Centro operativo della Dia di Napoli sta eseguendo delle misure cautelari in carcere nei confronti di tre fratelli, noti imprenditori del centro di Napoli, residenti a Posillipo. I tre risultano collegati, secondo le indagini coordinate dalla Dda di Napoli, a clan camorristici del centro città.

Gli imprenditori sono finiti in manette nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Napoli per trasferimento fraudolento di valori, mentre un quarto soggetto è stato arrestato per estorsione e tentata estorsione.

Da quanto accertato, i tre, molto attivi su Facebook, dove scorrendo sulle loro pagine sono emersi tutti i loro contatti vip e foto di feste anche in compagnia di calciatori del Napoli, del tutto estranei all'inchiesta per i quali nulla di penalmente rilevante è a loro carico, avrebbero creato società e gestito locali per conto di clan camorristici del centro di Napoli. Numerose le perquisizioni eseguite dagli uomini della Dia, coordinati dal capocentro Giuseppe Linares.

In particolare, i tre fratelli, commercianti di giocattoli, sono stati accusati dalla Dda di avere intestato fittiziamente ad un prestanome un’agenzia di scommesse Eurobet in piazza Mercato al fine di eludere la legge in materia di prevenzione patrimoniale, con l’aggravante di avere agito per agevolare clan camorristici.

© Riproduzione riservata