Martedi 22 agosto 2017 16:42

Processo Why Not, assolto De Magistris «Sanata profonda ingiustizia. Renzi stai sereno»




NAPOLI - «Ieri è stata sanata una profonda ingiustizia. Ringrazio tutti i miei legali e i napoletani per l'affetto dimostrato. Oggi mi sento fortunato». Queste le prime parole del sindaco Luigi De Magistris alla conferenza stampa indetta a Palazzo San Giacomo per commentare l'assoluzione dall'accusa di abuso d'ufficio nell'ambito del processo Why Not. «Mi sono trovato in una situazione in cui da accusatore sono passato ad accusato, ma adesso fortunatamente è tutto finito - aggiunge il sindaco di Napoli - Oggi mi sento più forte perché ci sono donne e uomini che ci fanno credere nelle istituzioni come i giudici onesti e coraggiosi che ieri hanno preso una decisione non facile dopo la sentenza di primo grado. Voglio tranquillizzare tutti e anche il premier Matteo Renzi al quale dico perchè  lo vedo ancora un po' incerto: stai sereno, il sindaco di Napoli è stato assolto senza avvalersi della prescrizione, altrimenti ieri si sarebbe concluso tutto nell'arco di pochi minuti e non avremmo dovuto aspettare le 19:20». E proprio sulla questione della prescrizione De Magistris ha dichiarato «Non mi sono avvalso della prescrizione e siamo andati nel merito perché volevo essere assolto anche perchè l'assoluzione è una notizia importante per la città, non per me. Quello degli ultimi mesi è stato anche un attacco a Napoli. Questa città dà fastidio e ce la sta mettendo tutta per cambiare. Il popolo quattro anni fa ha scelto, questo mandato deve arrivare fino alla fine e poi sarà il popolo a scegliere il prossimo sindaco, non congreghe politico-affaristiche istituzionali». © Riproduzione riservata