Domenica 20 agosto 2017 00:18

Avellino. Perseguitava la ex, arrestato 45enne




AVELLINO - Pedinamenti, incursioni in casa e molestie telefoniche. Ancora un caso di violenza sulle donne in Campania. I Carabinieri del Nucleo Investigativo, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Mirabella Eclano, in esecuzione di provvedimento emesso dall’ufficio gip del Tribunale di Avellino, hanno tratto in arresto un operaio 45enne di un piccolo borgo della valle del Calore. Il fermato si era reso protagonista, negli ultimi mesi, di una serie di azioni persecutorie a danno della sua ex.

Attraverso una certosina e riservata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino e composta sia di raccolta di prove documentali che di escussione di persone informate sui fatti, personale specializzato del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino ha doverosamente accertato la veridicità dei fatti ricostruendo date, luoghi e modalità esecutive con cui si erano materializzate le condotte persecutorie.

L’autorità giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze investigative dell’Arma, spiccava nei confronti dell’uomo la misura coercitiva della custodia in carcere, ritenendolo responsabile di ripetute condotte di atti persecutori e violenti. A seguito di rottura della relazione sentimentale l’uomo, che non accettava l’idea della fine del rapporto, si era reso responsabile di svariati atti persecutori nei confronti della donna, ingiuriandola e minacciandola, costringendola a cambiare le proprie abitudini di vita.

La donna, residente nel capoluogo irpino, disperata e sfiancata dal clima di paura in cui era costretta a vivere, ha rivolto così la sua disperata richiesta di aiuto ai Carabinieri che hanno avviato immediatamente le indagini da cui è scaturito rapidamente il provvedimento a carico dell’ex compagno.

© Riproduzione riservata