Torino, nuove accuse per la “banda del padre della sposa”

23 gennaio 2017



TORINO - Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per 'il padre della sposa', un rapinatore di 55 anni arrestato nei mesi scorsi perché aveva finanziato il matrimonio della figlia con una rapina in banca. L'uomo è accusato dai militari dell'Arma di essere la mente della banda che, partendo da Napoli, si è spostata a Torino per mettere a segno cinque colpi in altrettanti istituti di credito. I carabinieri del Comando provinciale di Torino hanno notificato provvedimenti analoghi ai cinque complici.

Sempre uguale il modus operandi: individuato l'obiettivo, entravano in banca utilizzando placche simili a quelle delle forze dell'ordine; poi, coltello alla mano, sequestravano i presenti e attendevano l'apertura della cassaforte. Il bottino delle rapine, secondo l'Arma, ammonta ad oltre 300 mila euro.

© Riproduzione riservata