Venerdi 18 agosto 2017 14:29

Circumvesuviana, l’incubo del treno 84: ancora un raid teppistico

23 gennaio 2017



NAPOLI - È diventato il teatro della paura. Il treno numero 84 della Circumvesuviana, da Sorrento a Napoli, è sempre più ostaggio delle baby gang. Parte alle 21,37 e, avvicinandosi al capoluogo partenopeo, inizia a caricare orde di teppisti provenienti dalle cittadine del Vesuviano o di ritorno dalle scorribande in costiera. Ragazzini senza educazione, pronti a far scattare la violenza in caso di richiami da parte dei viaggiatori o del personale viaggianti.

L'ultimo episodio si è verificato ieri sera. Un gruppetto di giovani teppisti ha forzato la porta della cabina di guida della vettura di coda ed hanno rubato l’estintore, scaricando la polvere lungo i corridoi, dove peraltro erano seduti alcuni passeggeri. Il manipolo è sceso dal treno alla stazione di San Giovanni, facendo perdere le proprie tracce. Quando le forze dell'ordine sono arrivate sul posto, erano rimasti solo i viaggiatori inermi, spostatisi nel vagone di testa, il macchinista e il capotreno.

© Riproduzione riservata