Sabato 24 febbraio 2018 05:31

Napoli. Paura nel rione Sanità, spari contro la pasticceria Poppella

23 febbraio 2017



NAPOLI - I malviventi hanno agito di prima mattina, in pieno giorno, quando i negozi già erano aperti e le strade erano affollate dai bambini diretti a scuola. Questa mattina il rione Sanità si è risvegliato con gli spari che hanno colpito le vetrine della pasticceria Poppella in via Arena. Un'azione contro uno dei locali più frequentati della zona, celebre per il "fiocco di neve", il dolce che ha reso la pasticceria famosa in tutta Napoli. Via Arena alla Sanità, a due passi da via Vergini, era già piena di gente quando i malviventi hanno sparato. La strada ospita vari negozi di generi alimentari e si trova a breve distanza dalle scuole del quartiere. I criminali hanno aperto il fuoco intorno alle 7,30, colpendo una vetrina per i prodotti da asporto e uno scooter parcheggiato nelle vicinanze. Nessuno, però, avrebbe visto nulla. Gli uomini dell'Upg della Questura, diretti da Michele Spina, hanno recuperato tre bossoli. Sul posto anche i carabinieri.

Il sindaco de Magistris chiede più risorse per le forze dell'ordine

«È un fatto grave e inaccettabile», ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, parlando con i giornalisti. «Ho sentito telefonicamente il nuovo questore, non c'è dubbio che quando si spara deve intervenire lo Stato, che è composto dalle forze dell'ordine e dalla magistratura che a Napoli fanno un lavoro encomiabile. Gli ultimi fatti, però, evidenziano come tali forze debbano essere ulteriormente rafforzate». «Questa città - prosegue il sindaco - sta facendo il massimo per riscattarsi, non si può chiedere ai cittadini di assolvere compiti che sono di competenza dello Stato. Le risorse a disposizione delle forze dell'ordine non sono adeguate».

© Riproduzione riservata