Lunedi 20 novembre 2017 23:57

Occupata la municipalità di Bagnoli, protesta dei residenti contro la movida notturna




NAPOLI - Esasperati, è la parola più pronunciata dai cittadini di Bagnoli. Monta la protesta dei residenti che hanno occupato la sede della municipalità Fuorigrotta-Bagnoli a via Acate per chiedere un incontro con il sindaco Luigi De Magistris o un assessore per spiegare l'invivibilità del loro quartiere quando ogni settimana scatta il week-end. Come riporta l'edizione locale de la Repubblica i più infuriati sono  i cittadini residenti in prossimità di piazza Bagnoli che si ritrovano inprigionati in casa in una frenesia di schiamazzi, traffico impazzito e musica ad alto volume condita dalla prepotenza di un numero sempre crescente di parcheggiatori abusivi. Continue le chiamate alla polizia municipale ma senza risultati così solo la promessa di un incontro il prossimo lunedì con Carmine Piscopo, assessore alle politiche urbane del comune, placa gli animi più esagitati. Intorno a piazza Bagnoli sono nati tanti bar e punti di incontro, tutti sulla scia della discoteca Arenile che aveva tentato un esperimento noleggiando, a proprie spese, una squadra di vigili per controllare viabilità ed i livelli della musica. Esperimento riuscito ma terminato il turno il ritorno al caos. Atteso l'incontro di lunedì per trovare una soluzione in vista dell'ancora più critico periodo estivo. © Riproduzione riservata