Mercoledi 16 agosto 2017 15:20

Lotta alle blatte a Napoli, la Municipalità 4 sperimenta il “termonebbiogeno”




NAPOLI - Arriva il termonebbiogeno. Il nuovo macchinario per la per la disinfestazione delle blatte che si annidano all'interno delle tubazioni fognarie. Sarà usato dalla Quarta Municipalità (San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale, Zona Industriale) che lo sperimenterà nell'opera di disinfestazione delle strade. L'innovativo strumento consentirà di ridurre costi e personale per le attività di deblattizzazione e che sarà più rapido in termini di calendarizzazione degli interventi. L'annuncio è stato dato in una nota del presidente della municipalità, Armando Coppola. «Con l'arrivo della stagione estiva - ha dichiarato Coppola nella documento - il problema delle blatte è molto sentito e, nonostante si intervenga, i risultati non sono sempre soddisfacenti. I motivi sono legati essenzialmente alle modalità operative, che consistono nell'aprire tutti i tombini e spruzzare all'interno il deblattizzante. Non sempre però ciò è possibile, perché spesso le caditoie non si possono sollevare, a causa delle auto in sosta, o perché gli operai non hanno l'ausilio di un carro attrezzi per rimuoverle, o ancora perché i tombini sono spesso otturati per la mancata pulizia». Grazie all'uso del termonebbiogeno tutte queste problematiche saranno superate poiché la modalità di intervento di questa attrezzatura consiste nell'inserire il tubo in un tombino e diffondere il vapore che ha un raggio di azione di 800 metri, rendendo il lavoro di disinfestazione più incisivo e rapido. La miscela abbattente. propagandosi, causerà la morte di qualsiasi insetto presente nel condotto. «Per la costante collaborazione che abbiamo con l'Asl come Municipalità – rimarca Coppola – ci siamo fatti carico di un avviso pubblico, rispondendo alle tante richieste dei commercianti del territorio, per l'acquisto del macchinario, il cui costo è di 3.000 euro. Il nostro vuole essere un coinvolgimento corale di tanti sottoscrittori. L'apparecchio, in pratica, sarà sempre in possesso della Municipalità e sarà fornito all'Asl per gli interventi nelle diverse zone del quartiere». © Riproduzione riservata