Giovedi 23 novembre 2017 12:05

Napoli, piazza Carità: cingalesi presi a bottigliate da una baby gang per una sigaretta negata




NAPOLI - Un gruppo di cingalesi è stato aggredito da una baby gang ieri sera in piazza Carità. Mentre stavano cenando con del cibo portato da casa, i giovani stranieri sono stati avvicinati da quattro ragazzini che gli hanno chiesto una sigaretta. Uno dei cingalesi, Emmanuel, ha risposto di non fumare più da anni e ha offerto loro qualcosa da mangiare. Risposta che non è piaciuta ai piccoli delinquenti che hanno cominciato a insultarli e a disprezzare il loro cibo. Dopo qualche minuto, i ragazzini sono ritornati sul luogo in compagnia di altri amici malintenzionati. «Saranno stati una ventina - ha spiegato Emmanuel a Il Mattino -. Avevano in mano cinture e bottiglie e ci hanno assaliti. Tutti gli altri sono scappati, io ho provato a farli ragionare ma mi hanno colpito al volto con una bottiglia di birra. Sono indignato per tutta questa violenza».Emmanuel ha riportato una frattura allo zigomo e ha intenzione di denunciare tutto alle autorità. La polizia sta svolgendo le indagini e, con l'ausilio delle telecamere, sta monitorando la zona per identificare gli aggressori. © Riproduzione riservata