Giovedi 22 febbraio 2018 23:14

Omicidio coniugi di Giugliano, condannato all’ergastolo il fioraio di Pianura




NAPOLI - Era accusato dell'atroce omicidio dei coniugi di Giugliano ritrovati morti nei pressi dell'ex cava di via Ripuaria, in località Varcaturo. Antonio Romano, il fioraio di Pianura, è  stato condannato all'ergastolo come richiesto dal pm Manuela Massimo Esposito.

Una vicenda torbida ed un'omicidio efferato legato alla compravendita di un immobile di proprietà dei coniugi di Giugliano a cui Romano era interessato ma per il quale, evidentemente, non si giunse ad un accordo. Dopo la scomparsa il taxi di proprietà di  Simeone fu ritrovato il 19 aprile del 2015. Le macchie di sangue e la presenza di alcuni bossoli calibro 7.65 fecero subito propendere per un appuntamento trappola gli investigatori  che non impiegarono molto a ritrovare i cadaveri. Inutile l'estremo tentativo dell'imputato di scagionarsi dalle accuse del pm.

 

© Riproduzione riservata