Venerdi 18 agosto 2017 20:23

Rai, il consiglio di amministrazione approva: da aprile stipendiati anche gli artisti

24 febbraio 2017



Il consiglio di amministrazione Rai, approvata la riforma dell'editoria che coinvolge chiaramente giornalisti dipendenti e menager, ha già proceduto in novembre 2016 con la delibera applicativa delle nuove norme, nonostante per diversi mesi si sia atteso un parere chiarificatore riguardo al "lavoro di artista" in televisione. Finalmente la Rai si espone a riguardo e mette in chiaro la situazione: il tetto di 240mila euro agli stipendi sarà esteso anche agli artisti a partire da aprile.

Considerando che gli stipendi di alcuni dei volti più noti della televisione pubblica italiana si avvicinerebbero addirittura ai 500 mila euro annui, con l'applicazione totale della riforma i compensi risulterebbero da aprile nettamente ridotti e ridimensionati. Al momento le star della tv, conduttori e non, prendono tempo prima di mostrare una reazione.

La delibera è stata trasmessa al ministero dell'Economia e delle Finanze ministero dello Sviluppo economico e un parere contrario consentirebbe di bloccare la messa in atto della riforma. I dubbi e i timori dei vertici aziendali e di alcuni consiglieri in cda sono relativi al vantaggio che la norma darebbe alla concorrenza, rischiando di perdere professionisti del settore amati dal pubblico.

 

© Riproduzione riservata