Giovedi 23 novembre 2017 21:03

Allevamento abusivo di cozze nel golfo di Pozzuoli: sequestrati 14 tonnellate di mitili




POZZUOLI (NA) - Avevano allestito un enorme campo di mitili abusivo in acque altamente inquinate nella zona flegrea: 14 le tonnellate di cozze distrutte perché pericolose per la salute pubblica. La scoperta è stata fatta dai carabinieri del nucleo navale di Napoli, in collaborazione con personale del Crissap (Centro riferimento regionale sicurezza sanitaria del pescato) e le unità subacquee dei Vigili del fuoco, ispezionando lo specchio d'acqua antistante i pontili dell'ex Italsider nel golfo di Pozzuoli. Il campo di mitili abusivo era costituito da circa cento filari agganciati a galleggianti semisommersi in modo tale da non essere visibili. Ma grazie, alle ispezioni, nei tratti di costa marini ritenuti altamente inquinati, da parte carabinieri della motovedetta dell'Arma classe 800 denominata "Garofalo", è stato scoperto l'allevamento abusivo che generava un business da decine e decine di migliaia di euro, legato ai mercati di distribuzione illegali di cozze a Napoli e in provincia. Ma non solo, dalle indagini dei militari è emersa anche la presenza nei frutti di mare di metalli pesanti come mercurio, piombo e cadmio e la loro possibilità di contaminazione di virus e batteri del tipo escherichia colli, epatite A e salmonella. © Riproduzione riservata