Mercoledi 15 agosto 2018 20:59

Napoli. Nuovo video hard in rete, l’ira di Selvaggia Lucarelli: «Denunciato tutto alla polizia postale»


NAPOLI - Dopo la triste vicenda che ha visto la 31enne Tiziana Cantone togliersi la vita a seguito della pubblicazione di un video hard che la vedeva protagonista, un nuovo video a luci rosse è finito su Whatsapp senza alcun consenso da parte della protagonista. A denunciarlo sono stati Francesco Borrelli e Gianni Simioli a «La radiazza» che su Facebook hanno ammonito: «Sta girando un nuovo video (rubato?) dove si vede un’altra ragazza napoletana in atteggiamenti intimi con un ragazzo. Poco fa qualcuno me l’ha mostrato e il viso della tipa si vede benissimo mentre quello di lui no. Per piacere, fermatelo. Se lo ricevete cancellatelo subito. Grazie». Ma la vicenda è andata oltre, l'episodio ha scatenato le critiche social di Selvaggia Lucarelli che ha dichiarato di aver denunciato tutto alla polizia postale e rivolgendosi ad un giovane che ha deriso a lungo la protagonista del video ha scritto su Facebook: «Ciao eroe. Visto che ti vanti in una bacheca pubblica delle tue gesta, ti spiego cosa succede ora. Succede che tu e qualche amichetto state vedendo, commentando con ilarità e facendo girare un video che una ragazza non intendeva condividere con voi. La ragazza si è tolta da Facebook e sta subendo quello che ha tutta l'aria di essere un brutto episodio di bullismo più magari altri reati connessi. Non aggiungo particolari (che conosco), quelli li fornisco a chi di dovere. Intanto, se quel video esce da qualche parte, conosciamo il primo individuo certo da cui andrà a bussare la polizia postale». Non passano nemmeno 24 ore che la Lucarelli questa mattina ha manteuto la parola denunciando il tutto alla polizia postale. Poi ha reso noto sui suoi canali social: «Come promesso sono andata alla polizia postale di Milano. Ho consegnato il video (che mi era stato inviato ed è già drammaticamente virale via Whatsapp) e la ragazza è stata velocemente identificata. Pare sia stato identificato anche il ragazzo con lei nel video, che comunque non è necessariamente la persona che l’ha diffuso. Si era tolta dai tutti i social ed è molto giovane. Non dirò altro che aiuti a identificarla, posso solo garantire che la polizia postale è stata molto rapida ed ha preso a cuore la questione, per cui sconsiglio vivamente a tutti di diffondere quel video attraverso qualsiasi canale. Potreste passare dei guai - consiglia la Lucarelli - Detto ciò, mi spiace aver appreso che nessuno avesse ancora segnalato la cosa alla polizia. Denunciate denunciate denunciate».