Domenica 20 agosto 2017 09:56

Aversa. Faceva prostituire la fidanzata disabile, 23enne in manette




AVERSA (CE) - Un giovane di 23 anni è stato arrestato dai carabinieri del reparto territoriale di Aversa. L'accusa per lui è di quelle infamanti: avrebbe indotto alla prostituzione la fidanzata, originaria di Giugliano, approfittando di un suo ritardo psichico. Le manette sono scattate al termine delle indagini condotte dai magistrati della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord diretti dal procuratore Francesco Greco. Il fermato si è visto contestare i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Tutto sarebbe iniziato tre anni fa, quando i due si sono fidanzati. Da allora il giovane ha iniziato ad approfittare dello stato di disabilità della compagna, mettendola su strada o organizzando incontri a luci rosse tramite internet. A scoperchiare la squallida situazione è stata la madre della malcapitata che ha denunciato l'uomo. Visto lo stato di inferiorità psichica, la ragazza neanche riusciva a capire a pieno cosa stesse succedendo. Per l'arrestato, in attesa delle decisioni definitive, il Gip del tribunale aversano ha disposto gli arresti domiciliari. © Riproduzione riservata